Dal Sentierone a via XX settembre, passando per le piazze e le vie dei borghi storici e ovviamente Città Alta: da giorni tutta Bergamo è «invasa» da una squadra di giovanissimi chef che, capello da cuoco e bastone della pizza alla mano, con quella scritta hanno attirato l’attenzione di passanti, turisti curiosi e, soprattutto, tanti buongustai: «Trentacinqueuro.it: non è un numero di telefono ma il prezzo di un’emozione… tanti buoni ristoranti di Bergamo e Provincia ti aspettano».

Del resto non c’era trovata promozionale più curiosa e in perfetto «street marketing» per rilanciare il successo di trentacinqueuro.it , l’iniziativa che coinvolge una quarantina di ristoranti di città e provincia dove fino a giugno è possibile sedersi a tavola al costo di 35 euro a persona.

«Stiamo riscuotendo un ottimo successo e sono già migliaia i click sul sito dedicato www.trentacinqueuro.it – spiega Beppe Acquaroli, titolare del Baretto di San Vigilio e uno degli animatori dell’iniziativa -. Ora grazie a questa squadra di cuochi in giro per la città vogliamo incuriosire ancora di più i cittadini e, soprattutto, avvicinare i giovani ai ristoranti di qualità aderenti all’iniziativa».

LINK: QUI