Da semplice offerta commerciale come era nata, trentacinqueuro.it si è trasformato in un gruppo coeso di ristoratori orobici molto attivi sul territorio.

Con l’iniziativa 2015, che, ricordiamo, consiste nella proposta di 35 euro a persona per un menu completo (l’elenco dei ristoranti aderenti si può consultare nel sito www.trentacinqueuro.it), gli imprenditori della ristorazione avevano fatto presagire una particolare attenzione al territorio orobico titolandola «Trentacinqueuro.it non solo un prezzo ma una filosofia a sostegno dei guardiani del territorio orobico» (nel senso che nei menù stanno usando prodotti della montagna bergamasca a sostegno dei produttori locali).

L’ultima iniziativa messa in campo dal gruppo riguarda l’inaugurazione della mostra «Palma il Vecchio, lo sguardo della bellezza». Nella sala giuristi del Palazzo della Ragione, con la collaborazione dello chef Chicco Coria, è stato offerto un ricco buffet di finger food, appositamente studiati per l’occasione, alle autorità invitate dall’amministrazione comunale di Bergamo. Ogni singolo boccone aveva in sé un ingrediente proveniente dai luoghi di montagna dove nacque Palma il Vecchio. Tra le altre preparazioni, «Praline di formaggio Branzi, timo e pane», «Agrì di Valtorta con cuore di mirtillo e sfogliatine di mais croccante», «Savarin di Strachitunt al profumo di miele» ed ancora «Stracchino all’antica servito in carrozza».

Grande soddisfazione per il successo della serata è stato espresso dai coordinatori del gruppo che tanto hanno creduto in questa iniziativa: «Abbiamo voluto sostenere il Comune di Bergamo nell’organizzazione di questo aperitivo – spiega Rossana Biasion del ristorante Gourmet di Bergamo – poiché riteniamo che la promozione delle nostre iniziative debba essere diversificata e debba passare anche attraverso sinergie con le istituzioni locali che hanno cominciato a vederci come un gruppo coeso e di riferimento per la ristorazione bergamasca».

«Abbiamo lavorato pensando esclusivamente ai prodotti del territorio – racconta Chicco Coria spiegando le varie proposte che arricchivano i tre buffet allestiti – Da inizio 2015 abbiamo stretto un’efficace collaborazione con la Latteria di Branzi che ci ha fornito parte dei prodotti utilizzati. Anche l’azienda vinicola Caminella ci è stata vicina con i suoi prodotti. Siamo molto contenti poiché tutti gli ospiti accorsi hanno apprezzato i nostri sforzi».

«Il servizio è stato impeccabile – conclude Nicola Zanini dell’Enoteca Zanini – l’affiatamento che c’è tra noi permette di far riuscire tutto facile, anche se questa volta a livello logistico c’è stato da sudare non poco, ma alla fine siamo stati ripagati dal successo della serata. Per l’occasione sono stati creati anche dei grembiuli “griffati” con un’opera del Palma che abbiamo fatto indossare alle nostre belle ragazze».

Onore al merito di questo gruppo ha reso anche il sindaco Giorgio Gori, intervenuto all’aperitivo a Palazzo della Ragione. Un gruppo del quale sentiremo ancora parlare in futuro, magari a breve con la riapertura dell’Accademia Carrara.

LINK: QUI